SPORT SCHOOL, SHARED EDUCATION

Questa piattaforma e-learning è dedicata agli Insegnanti della Scuola e dello Sport che condividono lo spirito delle Raccomandazioni HEPA.

Raccomandazioni scritte per incoraggiare l'educazione fisica nelle scuole, comprese le capacità motorie nella prima infanzia, e di creare interazioni di valore con il settore dello sport, le autorità locali e il settore privato.

Le norme di seguito sono in lingua inglese originale, estratte  in modo integrale dalla Raccomandazione. Queste tre norme testimoniano l'impegno di U.P.K.L. nella dimensione dello Sport-education e rappresentano il patrimonio culturale della Commissione XG HEPA, composta dai rappresentanti degli Stati Membri dell'Unione e dai Membri Osservatori accreditati a partecipare ai meeting.

La qualifica dell'European Social Sport Coach rilasciata da U.P.K.L. è conforme alla normativa europea ed è un valore condiviso con tutti i Membri della Commissione XG HEPA:
L'intensità dei lavori emerge nelle relazioni e nei verbali delle riunioni svoltesi a Budapest nei giorni 9-10 del mese di Febbraio ed a Lisbona nei giorni 24-25 di Giugno 2015.

I testi non sono stati tradotti al fine di permettere a Tutti gli Interessati di conoscere l'importante testo giuridico europeo nella sua veste originale.

L'applicazione della Raccomandazione in ogni Paese dell'Unione è la migliore risposta alle crescenti domande di benessere per Tutti.

I Popoli che nutrono il loro spirito con i valori iscritti nella Carta dei Diritti Umani, cammineranno sempre sulla via della Libertà. 

La Dignità che i singoli cittadini esprimono nelle relazioni sociali testimonieranno alle generazioni future l'Umanità che caratterizza il loro modello sociale.

La missione dell' European Social Sport Coach è di Educare i Giovani d'Europa, affinché essi siano uniti nei valori della Libertà, Dignità e Umanità, e tutti insieme possano crescere e progredire nel benessere.

Norme estratte dal testo della Raccomandazione (clicca qui per scaricare il testo integrale)

Recommendation 6)   Physical education and extracurricular activities should foster an ethical education by teaching values such as fair play, cooperation, equity, integrity, peace, human rigths, and respect of others' capabilities. Through sport participation, they should also develop relevant skills like team work, social inclusion and leadership, avoiding sport stereotype.

_____________________________________________________________________

Recommendation 13 - Qualified and specialised physical education teachers should be preferred at all educational levels. When not possible, as a minimum, qualified physical education teachers or certified coaches should counsel and support general teachers.
_____________________________________________________________________

Recommendation 22  -  Frameworks  should be developed at the national level to promote participation of certified coaches in cooperation between schools, sport organisations, and local authorities with the objective of creating a sustainable impact on schools and complementing the sport skills of teachers. This participation should not replace compulsory  physical education  classes or compensate for a possible lack of physical education teachers.
_____________________________________________________________________


PERCHE' E' IMPORTANTE OTTENERE LA CERTIFICAZIONE DI European Social Sport Coach in Italia?




    Corsi disponibili

    La lezione introduce l'Educatore al tema dei Diritti Umani.
    L'obiettivo è trasferire le informazioni di base, collegare l'insegnamento della tecnica di disciplina ai principi H.R. (Human Rights) al fine di individuare i percorsi idonei a consolidare le competenze educative richieste dalla posizione dell'Europea Social Sport Educator.

    La lezione mira a sviluppare le competenze necessarie all'insegnante per elaborare programmi e moduli didattici finalizzati ad educare gli allievi alla comprensione dei Diritti Umani.
    Il percorso mette in relazione la disciplina sportiva con i singoli articoli della Carta Internazionale dei Diritti Umani ed è la base teorica per l'apprendimento della metodologia.
    Questa lezione è in stretta relazione con quella pratica in cui è possibile sperimentare il principio "Jitakyoei" catalizzatore che facilita l'acquisizione degli schemi metodologici.

    La lezione introduce il partecipante ai meccanismi che presiedono l'apprendimento.

    La comprensione di tali meccanismi da parte dell'Educatore Sociale Sportivo è di fondamentale importanza per l'esercizio della sua funzione d'insegnante.

    Come evidenziato nella lezione è possibile conseguire risultati completamente differenti insegnando le medesime tecniche specifiche motorie.

    E' demandata alla scelta di programmazione didattica dell'Educatore Sociale Sportivo il conseguimento degli obiettivi previsti nello SPORT-EDUCAZIONE da parte dell'Allievo.

    Al pari è demandata alla scelta di programmazione didattica dell'Istruttore Sportivo il conseguimento dei risultati agonistici di un Atleta nello SPORT-COMPETIZIONE.

    La traduzione della competenza acquisita attraverso l'apprendimento delle nozioni esposte nella lezione, consentono di progettare unità didattiche coerenti agli obiettivi pianificati nella dimensione dello SPORT-EDUCAZIONE o in alternativa in quella dello SPORT-COMPETIZIONE.

    La lezione introduce i partecipanti a riflettere sugli influssi della comunicazione nei comportamenti dell'individuo.

    L'obiettivo è fornire uno strumento utile alla progettazione delle unità didattiche ampliando la visione sulle dinamiche relazionali che investono la vita quotidiana di ciascun individuo in ogni angolo del pianeta.

    Dispensa del Prof. Aldo Piatti per favorire la comprensione della didattica da sviluppare nell'area della disabilità.

    La lezione mira a sviluppare e/o consolidare la competenza e la capacità dell'Educatore a comunicare con l'utenza.
    La curvatura adattativa del corso mira a stimolare la riflessione affinché l'Educatore sviluppi doti di flessibilità comportamentale necessarie ad affrontare allievi che vivono differenti fasi dell'età evolutiva.


    La lezione è uno strumento per la programmazione delle attività di European Social Sport Coach (Educator) che operano nelle palestre Italiane.

    Contiene spunti di riflessione ed indicazioni riferite all'ordinamento giuridico europeo e italiano aggiornate alle legislazioni vigenti a dicembre 2014.


    La lezione, esclusivamente riservata ai soggetti che operano sul territorio della Repubblica Italiana) introduce il partecipante alla comprensione del quadro giuridico in cui agisce l'European Social Sport Coach (Educator)


    La lezione introduce l'aspirante Educatore Sociale Sportivo alla cultura Jitakyoei, cardine dello standard formativo.

    Il percorso mette in risalto tutti gli elementi che concorrono all'educazione dell'individuo, le figure che interagiscono nella sua crescita fisica, morale, intellettuale e spirituale.

    Una visione globale che pone l'Uomo come sintesi dell'evoluzione universale, in costante espansione ed in mutua interdipendenza con gli altri esseri viventi e l'ambiente.


    La lezione introduce stimoli di riflessione sulla didattica.
    Obiettivo fornire una filosofia per sviluppare la progettazione dei programmi educativi.
    La lezione non fornisce quindi la "ricetta" ma focus sugli elementi da tenere presente nella progettazione.

    L'obiettivo è stimolare la consapevolezza che i programmi educativi sono processi dinamici che si nutrono dell'interazione delle culture espresse dai soggetti coinvolti.

    La lezione introduce l'educatore ai temi legati ai disturbi alimentari affinché possa riconoscerne le manifestazioni ed intraprendere i passi più appropriati nella relazione con la persona affetta dalla patologia.

    Lezione dedicata all'apprendimento delle conoscenze di base della analisi posturale.

    La lezione mira a formare le conoscenze necessarie a educare l'allievo ai rischi connessi al doping.

    La lezione offre le informazioni di base ed esempi per progettare attività per l'allenamento delle capacità condizionali dell'atleta.

    Al discente il compito di applicare le nozioni nell'ambito della disciplina praticata

    La lezione offre una panoramica degli elementi di anatomia e fisiologia umana, necessari all'insegnante di attività sportive ed educazione attraverso lo sport per impostare correttamente le attività  con gli allievi.

    La lezione approfondisce il funzionamento dei sistemi motori dal punto di vista scientifico.

    La lezione introduce alla conoscenza degli elementi base delle abilità motorie, informazioni utili a sviluppare i programmi di allenamento

    Elementi di psicologia e di metodologia per allenatori dell'area Sport - competition

    La lezione introduce il partecipante ai principi fondamentali per elaborare il programma di allenamento.
    I contenuti specifici del programma di allenamento saranno commisurati alla conoscenza della disciplina sportiva e degli obiettivi che si intendono perseguire.


    Site news

    (Nessuna news è stata ancora spedita)